I CENTO CARNEVALI IRPINI 2014

I CENTO CARNEVALI IRPINI

Il Carnevale in Irpinia si apre il 17 gennaio con ”Sant’Antuono maschere e suono” nei comuni di Caliano di Montoro Superiore, Castelvetere sul Calore, Chiusano S. Domenico, Forino, Montemarano, Nusco, Paternopoli, Teora, Torella dei Lombardi.

I carnevali che si svolgono nei comuni della provincia di Avellino sono numerosi e diversi tra loro. Ogni comune ha il suo carnevale. Le roccaforti sono: l’area dell’Alta Irpinia con Montemarano, Paternopoli, Castelvetere, Montella e Volturara Irpina; l’area dell’hinterland di Avellino con la Zeza di Bellizzi Irpino, di Mercogliano, di Monteforte Irpino, Cesinali e Forino; l’area del Montorese, l’area di Valle del Lauro e del Baianese con Taurano, Baiano e l’area della Valle Caudina con Cervinara.

Essi conservano spontaneità, usi e originalità tramandati nei secoli e sono molto sentiti dalle popolazioni. Resistono con facilità alle contaminazioni commerciali. Pertanto i carnevali irpini si caratterizzano di tipicità in quanto espressione genuina del territorio e si basano su una ricca varietà e cioè sulla tarantella di Montemarano, sulle Zeze, sul ballo n’treccio, sul palo d’amore e sui carri allegorici.

E’ tutto il popolo che partecipa ed è proprio il coinvolgimento e la spontaneità della gente comune che fa sentire viva questa tradizione.

E’ una festa che unisce giovani e anziani, famiglie povere con quelle benestanti.

Carnevale Avellino

maggio: 2017
L M M G V S D
« mag    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Slideshow